Condizioni Generali

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DI PRODOTTI PER L’AGRICOLUTRA A IMPRENDITORI DEL SETTORE

 

 1. Forma la conclusione del contratto

Le intese verbali con i funzionari, dipendenti e/o agenti della Florensis Ita- lia srl (qui di seguito la “Venditrice”) hanno effetto di mere trattative. Il pre- sente ordine dovrà essere compilato in tutte le sue parti e debitamente sottoscritto dall’acquirente. Il presente ordine si intenderà accettato se, entro 45 giorni dalla sottoscrizione dello stesso, l’acquirente non riceverà comunicazione contraria dalla Venditrice.

 

2. Applicabilità

Le “Condizioni generali di Vendita” sono applicabili a tutti gli ordini accettati dalla Venditrice, eventuali condizioni particolari che si discostino dalle presenti Condizioni generali di Vendita devono essere espressamente convenute per iscritto di volta in volta e contenere l’accettazione specifi- ca della Venditrice non essendo sufficiente quella dell’agente

 

3. Prezzi

I prezzi pattuiti si intendono “Franco Fabbrica” (Ex-Works) della Venditri- ce e non comprensivi di IVA e costi di imballaggio, trasporto e di even- tuali royalties.

La Venditrice si riserva la facoltà di adeguare i prezzi pattuiti dandone co- municazione a mezzo lettera raccomandata o telefax entro 30 giorni dal- la data di consegna pattuita.

Qualora l’acquirente non volesse accettare dette variazioni di prezzo avrà la facoltà di recedere di diritto dal presente contratto dandone comuni- cazione scritta a mezzo lettera raccomandata e telefax non oltre 10 gior- ni dalla ricezione della comunicazione di cui al paragrafo precedente.

 

4. Consegna

La consegna avverrà, compatibilmente con il ritmo produttivo della Ven- ditrice, presumibilmente nella settimana indicata nel presente ordine che deve pertanto intendersi meramente indicativa; la Venditrice è espressa- mente esonerata da qualsiasi responsabilità per ritardi nella consegna o per eventuali mancate consegne, o per consegne parziali dei prodotti da coltivare.

La consegna si intende effettuata al momento in cui i prodotti da coltiva- zione vengono messi a disposizione dell’acquirente, o di un terzo da es- so incaricato presso lo stabilimento della Venditrice (Ex-Works) Qualsiasi rischio inerente ai prodotti da coltivazione sarà a carico dell’ac- quirente dal momento in cui detti prodotti saranno messi a disposizione di quest’ultimo in conformità alle disposizione del presente articolo.

L’acquirente riconosce espressamente alla Venditrice la facoltà di sosti- tuire con altri similari. Le quantità ordinate potranno essere eventualmente arrotondate per eccesso all’unità di imballo prefissate dalla Venditrice. In tal caso, l’acquirente si obbliga ad acquistare anche tali ulteriori unità ed a corrisponderne il prezzo.

 

5. Garanzie e limitazioni della responsabilità

La Venditrice garantisce la qualità dei prodotti da coltivazione con le in- trinseche imperfezioni che la loro naturale conformazione comporta. La Venditrice non garantisce il buon esito dell’attecchimento, la corretta cre- scita e la fioritura dei prodotti da coltivazione.

L’eventuale assistenza tecnica che la Venditrice prestasse all’acquirente è da considerarsi gratuita e assolutamente facoltativa e tale comunque da non comportare alcun sorgere di responsabilità per la Venditrice né ri- conoscimento di qualsivoglia responsabilità da parte di quest’ultima.

L’acquirente è consapevole che i prodotti da coltivazione possono subi- re rapide variazioni del proprio stato. Pertanto l’acquirente si impegna ad ispezionarli accuratamente alla consegna e successivamente a seguire scru- polosamente le indicazioni colturali di crescita e mantenimento dei pro- dotti da coltivazione.

Nel caso in cui i prodotti da coltivazione presentassero difetti o vizi, l’ac- quirente dovrà denunciare a pena di decadenza tali difetti o vizi per iscrit- to alla Venditrice entro 8 giorni dalla ricezione dei prodotti e comunque prima che essi vengono adoperati o rivenduti. Gli eventuali vizi o difetti, se accertati, daranno esclusivamente diritto all’acquirente di richiedere la sostituzione dei prodotti o nel caso in cui essi non siano disponibili, la re- stituzione di somme eventualmente pagate in relazione esclusivamente a detti prodotti. Rimane pertanto esclusa la riduzione del prezzo, la riso- luzione del contratto e comunque ogni eventuale indennizzo per danno o altro.

 

6. Pagamenti

I pagamenti dovranno essere effettuati entro 30 giorni dalla consegna al domicilio della Venditrice, salvo diverso accordo da assumersi caso per caso per iscritto. I pagamenti dovranno essere effettuati per intero anche nel caso in cui i prodotti da coltivazione non siano stati presi in consegna, in conformità all’art. 4 o nel caso in cui l’acquirente abbia annullato l’ordine, parzialmente o totalmente, dopo che la venditrice ha compiutamente assolto al medesimo. Resta, inoltre, espressamente inteso ed accettato che nell’ipotesi di totale o parziale annullamento dell’ordine per ragioni non imputabili a Florensis Italia Srl allorquando la produzione sia già stata avviata, ma prima che l’ordine stesso sia stato compiutamente assolto dalla venditrice, quest’ultima ha facoltà di addebitare al cliente il 35% (trentacinque%) dell’importo dell’ordine a titolo di copertura delle spese di produzione fino a quel momento sostenute. Qualora l’acquirente non faccia puntualmente fronte agli obblighi di pagamento nel termine e nei modi stabiliti, il medesimo sarà considerato in mora senza necessità di intimazione alcuna. In tal caso la Venditrice, fermo e impregiudicato il diritto al risarcimento di maggiori danni, avrà diritto a richiedere il pagamento di un interesse di mora pari al 1,25% mensile a partire dalla scadenza del termine stabilito per il pagamento ed ad annullare eventuali altri ordini, richiedendo inoltre il pagamento immediato di eventuali ulteriori debiti nei confronti della venditrice, sebbene non ancora scaduti Nel caso in cui l’applicazione dell’interesse di mora di cui sopra ecceda il tasso stabilito ai sensi dell’articolo 2 comma 1 e 4 della legge 7 marzo 1996 n. 108, esso verrà adeguato al fine di non eccedere la misura massima prevista della legge.

Salvo espressa autorizzazione per iscritto della Venditrice, l’acquirente non può effettuare pagamenti a terzi ivi inclusi agenti e rappresentanti.

 

7. Riserva di proprietà

I prodotti da coltivazione di cui al presente ordine sono soggetti ad una riserva di proprietà a favore della Venditrice sino al pagamento integrale delle somme dovute dall’acquirente a qualsiasi titolo in relazione ai pre- detti prodotti.

 

8. Marchi e brevetti

Materiali da coltivazione relativi a piante, talee, germogli e/o parti di esse che siano protette da diritti di privativa, verranno opportunamente con- traddistinti dalla Venditrice con lettere R o S (“Prodotti Protetti”).

Tutti i Prodotti Protetti non potranno in nessun caso essere ceduti dall’ac- quirente ai terzi prima che gli stessi abbiano raggiunto lo stato di “prodotto finito in fiore”.

I Prodotti Protetti dovranno essere esclusivamente adoperati per la col- tivazione all’interno dell’azienda dell’acquirente. Inoltre i Prodotti Protet- ti che abbiano raggiunto lo stato di “prodotto finito in fiore” potranno es- sere rivenduti esclusivamente sotto il nome o l’eventuale marchio indivi- duale dei Prodotti Protetti come indicato nell’ordine di acquisto o da al- tri documenti di vendita.

Il Cliente riconosce che i prodotti della venditrice contrassegnati nell’or- dine con la lettere R o S sono coperti da brevetto.

È pertanto vietata qualsiasi riproduzione o moltiplicazione a mezzo talee od altro senza preventiva autorizzazione scritta della Venditrice.

L’acquirente si obbliga ad osservare inderogabilmente le direttive formu- late dalla Venditrice per la tutela della natura e delle caratteristiche vege- tali dei prodotti da coltivazione.

A tal proposito il Cliente autorizza incondizionatamente l’accesso ai pro- pri impianti produttivi da parte del personale della Venditrice e/o dell’Agen- te ispettore incaricato dal titolare del brevetto al fine di verificare la cor- retta applicazione delle vigenti norme a tutela del diritto di privativa ivi in- cluso il corretto uso delle etichette originali di seguito menzionate, non- ché il controllo del livello qualitativo dei prodotti da coltivazione.

L’Acquirente si obbliga inderogabilmente a commercializzare e/o vende- re i prodotti da coltivazione solo se muniti dell’etichetta originale fornita dalla Venditrice. L’acquirente si obbliga ad apporre detta etichetta su ogni prodotto, nonché a comunicare alla propria clientela che i marchi dei pro- dotti da coltivazione venduti sono registrati, che le varietà vegetali ripor- tate nelle etichette sono prodotti Protetti non riproducibili e che vi è l’ob- bligo di porli in vendita esclusivamente accompagnati dall’etichetta ori- ginale.

L’acquirente si impegna ad esporre, sui documenti di vendita quali, a so- lo titolo esemplificativo, fatture e bolle di accompagnamento e sui docu- menti di trasporto, l’esatta denominazione e quantità dei prodotti da col- tivazione vendute ed, inoltre, ad attestare su detti documenti che i pro- dotti erano muniti di etichetta.

Qualora l’acquirente trovi un mutante di uno dei Prodotti Protetti lo co- municherà immediatamente con lettera raccomandata alla Venditrice. Su richiesta scritta della Venditrice, l’acquirente cederà gratuitamente a questa dei materiali di prova del mutante che verranno prontamente con- segnati a seguito della ricezione della relativa richiesta.

L’acquirente riconosce che tutti i diritti di privativa relativa ai mutanti ot- tenuti con qualsiasi mezzo o modalità, sono di esclusiva titolarità della Ven- ditrice.

 

9. Trattamenti dati

L’acquirente ai sensi e per gli effetti dell’art. 11 della legge 675/96 di- chiara espressamente dopo aver ricevuto ampia e regolare informativa, di prestare il proprio consenso al trattamento dei dati personali di cui so- pra da parte della Venditrice e/o alla loro comunicazione alla società in- caricata di effettuare i controlli sull’illegittima riproduzione di specialità vegetali brevettate.

 

10. Legge applicabile

Le condizioni generali di Vendita, gli ordini ed i rapporti ad esse inerenti sono regolati esclusivamente dalle norme del Codice Civile Italiano; alla Venditrice è tuttavia riconosciuta la facoltà di valersi altresì dell’applica- zione delle leggi uniformi sulla vendita internazionale di cose mobili ma- teriali.

 

11. Qualità di imprenditore

Nella trasmissione di un ordine il compratore conferma con la sua sotto- scrizione delle condizioni generali di vendita la sua qualità di imprendito- re e si impegna ad accettare tutte le predette condizioni che formano par- te integrante del contratto concluso.

 

12. Foro competente

Per qualsiasi controversia relativa alle presenti Condizioni Generali di Ven- dita sarà esclusivamente competente il Foro di Milano.